MongoDB e l'Internet delle cose

12 NOVEMBRE 2014

La sveglia suona in anticipo perché rileva un aumento del traffico lungo il nostro percorso casa - lavoro,

attraversiamo con una Smart Car Smart Cities dotate di sistemi di infomobilità  e illuminate da lampioni dotati di telecontrollo.

Gli oggetti si sono evoluti e sono oggi dotati di un’intelligenza che permette loro di interagire con il mondo circostante.

Coinvolgono diversi settori fino a prendere il nome di Wearable quando vengono indossati.

Questa evoluzione viene comunemente chiamata Internet delle cose (Internet of Things) e, secondo una ricerca di mercato realizzata da Gartner, raggiungerà nel 2020 oltre 26 miliardi di dispositivi connessi con un impatto sulla società ben più ampio rispetto a quello avuto da Internet.

Attualmente l’IoT trova spazio:

  • nella distribuzione grazie alla possibilità di attuare azioni di Real Time Marketing
  • nella produzione con fabbriche che diventano intelligenti aumentando l’efficienza lungo le linee di produzione, magazzini, catene di distribuzione
  • nella gestione del traffico e dei trasporti grazie all’infomobilità
  • nella distribuzione di energia attraverso l’implementazione di reti elettriche smart
  • nella gesione dei rifiuti mediante l’ausilio di chip che permettono il monitoraggio ed il conseguente pagamento delle tasse su base variabile
  • nella domotica, per il controllo e l’automazione della propria abitazione e degli elettrodomestici in essa contenuti.

L’IoT genera volumi di dati inimmaginabili.

Aumentando quindi sia la varietà che la quantità di dati da processare e analizzare è fondamentale che nuove tecnologie entrino in gioco.

MongoDB, grazie alla sua architettura innovativa, dinamica e flessibile, permette di immagazzinare qualsiasi tipo di dati (eventi, serie temporali, coordinate geospaziali, informazioni testuali…), analizzare in tempo reale, e adattare la loro struttura rendendo semplice la gestione delle evoluzioni generate dall’IoT.

L'evento

Internet of Things significa gestire grandi volumi di dati (log dei server, dati di telemetria, dati del mercato azionario, informazioni provenienti da oggetti domestici e aziendali o aggiornamenti di stato provenienti dai social media…) che richiedono un livello di storage in grado di tenere il passo con un elevato volume di scritture.
zero12 e MongoDB dimostreranno il 12 Novembre all’hotel Crowne Plaza di Limena (PD), in un evento esclusivo rivolto ad un massimo di 30 persone, come sia possibile realizzare servizi nell’ambito dell’IoT.

Il programma

14.00 – Registrazione

14.30 – Inizio conferenza

16.00 – Coffe Break

16.30 – Seconda parte della presentazione

17.30 – Sessione di domande e risposte, saluti finali