Wikipedia definisce il Team Building come una serie di attività il cui scopo è la formazione di un gruppo di persone, noi preferiamo definirlo come un momento che il team di un’azienda dedica al fine di rafforzare lo spirito di gruppo e l’intesa che si è creata durante la quotidianità lavorativa.
Non è da molto che organizziamo il team building aziendale, quella di quest’anno per noi è stata la seconda esperienza che ha visto dei cambiamenti rispetto all’anno scorso: due intere giornate dedicate a zero12 anziché una sola, collaborazione di tutto il team per la progettazione delle attività e la decisione di condividere con l’esterno alcuni dettagli organizzativi. Questo perché abbiamo voluto portare anche nell’organizzazione del team building i valori che contraddistinguono zero12 ovvero la collaborazione, l’autonomia e la fiducia.

Il periodo estivo secondo noi è il migliore per organizzare un team building, soprattutto perché il clima favorisce lo svolgimento di attività all’aria aperta che, per chi è abituato a lavorare 5 giorni su 7 seduto ad una scrivania, non è affatto una cattiva idea!
Qualche settimana prima delle due fatidiche giornate (20-21 luglio) a tutti i componenti del team di zero12 è stata consegnata una lettera nella quale venivano svelati i dettagli organizzativi: date, location e modalità di progettazione delle attività. Attraverso una estrazione del tutto casuale sono state formate delle coppie, ciascuna dedicata all’organizzazione di un’attività su uno specifico tema, ovvero:
– Migliorare la gestione dei progetti
– Migliorare la propria autonomia
– Ottimizzare il tempo
– Gestire al meglio la relazione con il cliente.
Durante i giorni successivi le diverse coppie si sono ritagliate del tempo per preparare le attività prestando attenzione a non svelare nulla agli altri componenti del team.

E’ arrivato così il primo giorno di team building, trascorso al Golf Club Ca’ Amata di Castelfranco Veneto. Abbiamo dedicato l’intera mattinata ad una prima (per tutti noi) esperienza di gioco (a chi è pratico del settore possiamo dire che per il momento siamo campioni di air shot 🙂 ).
Anche in questa occasione sono state organizzate delle gare a squadre (in cui i componenti variavano di volta in volta) che ci hanno permesso di conoscerci meglio grazie alla possibilità di osservare alcuni aspetti del carattere che emergono durante il gioco del golf, oltre che di allenare la nostra pazienza e concentrazione.
Nessun astio tra vincitori e vinti perché dopo la gara ci siamo riuniti tutti attorno ad un tavolo per il pranzo e, come è noto, il buon cibo mette sempre tutti d’accordo!
Nel pomeriggio, così come nella seconda parte della giornata successiva, ci siamo dedicati allo svolgimento delle attività preparate da noi. Qui si sono alternati momenti divertenti, di impegno e concentrazione che ci hanno portato a scoprire tecniche, strumenti e nuovi punti di vista sugli aspetti elencati precedentemente!

dsc_6694

E durante la mattinata del giorno successivo cosa abbiamo fatto? Il formaggio!
Come location per il secondo giorno di team building abbiamo scelto l’agriturismo BorgoLuce a Susegana (TV) famoso per la produzione di vino, noci, salumi e formaggi di bufala e proprio nella realizzazione di questi ultimi ci siamo messi alla prova! Un’attività diversa dal solito, formativa e curiosa che ci ha permesso di mettere, nel vero senso della parola, le mani in pasta.

dsc_6733

L’esperienza si è conclusa con una degustazione durante la quale abbiamo tirato le somme dei due giorni trascorsi insieme. L’entusiasmo e l’affiatamento che si è creato ci hanno messi tutti d’accordo su una cosa: l’esperienza di team building andrà ripetuta anche il prossimo anno!!!

Leave a Comment