prototipazione

La progettazione e lo sviluppo di un’app, un software, un prodotto o di un’altra tipologia di servizio, notoriamente possono essere realizzate a seguito della stesura di decine o addirittura centinaia di pagine di documentazione. Attività che richiede tempo, precisione, ed un’ottima conoscenza del contesto in cui opera il cliente.

La realtà è che, nonostante un lavoro di documentazione preciso e puntuale, spesso al termine del progetto ci si ritrova con un risultato lontano da quello immaginato e descritto nella documentazione iniziale fornita al cliente.

In un contesto di sperimentazione che caratterizza un mercato dinamico ed in forte crescita, molte volte l’idea o il progetto stesso vengono rallentati dalla necessità di documentare in modo dettagliato il risultato finale e tutte le sue possibili variazioni.

Le aziende, considerata la velocità del mercato, non possono più permettersi rallentamenti di progetto dovuti alla burocrazia documentale o alla ricerca della documentazione perfetta.

Perchè accade questo?

“ Le persone non leggono i prodotti ma … interagiscono con loro”

Questo non significa che le persone non leggono i materiali forniti ma, nella maggioranza dei casi, risulta difficile per il cliente immaginare il comportamento di una soluzione software fino a quando non inizia ad interagire con essa.

La forza della prototipazione

Per questo motivo la prototipazione sta iniziando a sostituire la documentazione di design e di progettazione di un prodotto applicativo, dimostrandosi:

  • più intuitiva
  • più interattiva
  • più collaborativa
  • capace di identificare la scrittura delle storie.

La creazione di un prototipo consente una maggiore interazione con il prodotto e un livello di comprensione più profonda di come quest’ultimo viene percepito, utilizzato e vissuto dall’utente. In più, il prototipo si dimostra una soluzione ideale al fine di utilizzare approcci agili alla progettazione e allo sviluppo di soluzioni software, in quanto viene adottato per test di usabilità e iterato sul modo rapido ed efficiente di raccogliere feedback e realizzare nuove versioni.

Come fare prototipazione?

Come realizzare un processo di prototipazione efficiente:

  • Prototipazione su carta

Questo tipo di attività di prototipazione si dimostra ideale in due contesti:

  1. Nella fase di prototipazione collaborativa con il cliente, durante la quale si vogliono raccogliere idee, spunti sulle funzionalità e caratteristiche del progetto in modo collaborativo ed organizzato.
  2. Durante la fase di discussione e confronto su un’idea di progetto.

Per questo tipo di prototipazione i materiali necessari sono:FullSizeRender

  • Post-it
  • Pennarelli
  • Penne
  • Lavagne a fogli mobili
  • Fogli di carta
  • Smartphone per documentare con foto e video le diverse fasi di discussione.
  • Iconthinking

 

  • Mockup & Click

Questo tipo di attività di prototipazione è l’ideale per iniziare a formalizzare la UX del progetto software e permettere al cliente di cominciare ad interagire con quello che sarà il prodotto, capendo inoltre come gli utilizzatori potranno accedere alle informazioni.

Questa modalità di prototipazione si utilizza per dare concretezza a quanto progettato su carta e per avere una versione molto schematica del progetto e del suo livello di interazione, ottenendo dei feedback sulle funzionalità direttamente dalle prime esperienze da parte del cliente.

Il vantaggio di questo approccio è l’elevata iteratività e la sua compatibilità con il paradigma di sviluppo Agile attraverso il quale risulta facile apportare modifiche, sperimentare e modifcare le scelte fatte. In più permette, attraverso un risultato grafico, di identificare facilmente tutte le funzioni necessarie poi al team di sviluppo.

Per questo tipo di prototipazione lo strumento consigliato è Balsamiq.

  • Prototipo alta fedeltà

Una volta raggiunto un prototipo in linea con le necessità tramite mockup, è possibile iniziare a dare una forma grafica reale e concreta al progetto.

Questa attività richiede cura del dettaglio e fornisce al cliente un’esperienza di interazione con il prodotto simile alla realtà,grazie alla fedeltà della rappresentazione.

Questo modello di prototipazione viene usato per testare la bontà del progetto direttamente sugli utenti finali prima di procedere alla fase di sviluppo.
In più, permette al team di sviluppo di avere ben chiaro il workflow del progetto ed il risultato finale da ottenere.

Per questo tipo di prototipazione lo strumento consigliato è inVision.

Conclusioni

Come anticipato, il processo di documentazione di un progetto si rivela essere molto oneroso in termini di stesura iniziale e di mantenimento della documentazione (in base anche all’evoluzione del progetto).

La necessità di modificare e rivedere costantemente le scelte per rispondere alle esigenze di mercato non può essere rallentata da burocrazie legate alla documentazione necessaria…quindi i team stanno lentamente cambiando approccio, passando dalla documentazione alla prototipazione e rendendo così il processo più agile, consentendo di confrontarsi su un prototipo visuale piuttosto che su lunghi testi di difficile comprensione.

Questa facilità di mantenimento della soluzione prototipale consente di avere documentazioni sempre aggiornate con l’evoluzione dei progetti e soprattutto permette di sperimentare nuove idee in modo rapido, concreto ed efficiente rispetto al passato favorendo così una collaborazione tra cliente e fornitore più costruttiva e produttiva, mirata  al raggiungimento degli obiettivi nei tempi stabiliti.

In più, la prototipazione visuale semplifica e facilita la creazione delle storie necessarie al team di sviluppo per la realizzazione finale del progetto.

La prototipazione visuale è una metodologia diffusa e utile per facilitare le relazioni con i clienti e per fornire un’overview completa del risultato finale al team di sviluppo.

Tale metodologia però non è sufficiente per i developer che devono affrontare problematiche di gestione del dato, funzionamento degli applicativi online e offline, etc. e che hanno la necessità di avere informazioni diverse rispetto alla semplice prototipazione visuale.
Tratteremo questo argomento in uno dei prossimi articoli.
E la vostra esperienza nella gestione della documentazione qual é?

Leave a Comment