Un’analisi condotta da Boston Consulting Group, ad un campione di 25 retailer del settore fashion in Europa e in Usa, dimostra che le aziende leader nell’adozione di soluzioni digital in store hanno mostrato negli ultimi 5 anni una crescita dell’Ebit (Earnings Before Interests and Taxes) superiore ai follower.

fig_1.jpg__593x328_q85_subsampling-2

Questo successo molto probabilmente è dovuto ad una capacità di trovare e implementare l’innovazione capace di rispondere alla continua evoluzione dei clienti, divenuti ormai a tutti gli effetti consumatori multicanale e multidevice (anche quando acquistano in store).

Gli store fisici devono poter fornire un valore aggiunto rispetto ai così comodi siti ecommerce favorendo temi differenzianti come: l’esperienzialità, la sensorialità, lo storytelling.

Per sostenere il retail occorre abbinare le classiche tecniche di vendita e gli allestimenti alle tecnologie e al digitale.

Tra le innovazioni più importanti che coinvolgono il retail, vale la pena menzionare:

  • Marketing di prossimità

estimote-beacons-groupGrazie all’utilizzo di beacons, ovvero di piccoli dispositivi in grado di dialogare con gli smartphone presenti nelle vicinanze attraverso il segnale bluetooth, il comportamento dei consumatori all’interno degli store può essere monitorato e guidato a tal punto da permettere all’azienda di fornire contenuti personalizzati nel momento esatto in cui il consumatore è pronto ad acquistare.

Basterà che quest’ultimo abbia scaricato l’apposita app, che il bluetooth del suo smartphone sia attivo e che passi nel raggio d’azione del beacon perché riceva una notifica push contenente una promozione o un messaggio di benvenuto.

Tali coccole sono gradite dal consumatore, secondo una ricerca condotta da Swirl il 50% delle donne condivide volentieri la propria posizione e le proprie informazioni personali con il retailer per ottenere sconti e offerte speciali e il 53% dei consumatori è disposto a farlo anche con i brand.

Vuoi saperne di più? Scarica l’ebook gratuito!

  • Tecnologie indossabili

apple_watch_1-2

Sono soprattutto gli smartwatch a portare cambiamenti nelle logiche di vendita e promozione. Essendo sempre (giorno e notte) a contatto del consumatore garantiscono una sua raggiungibilità 24/24h presentando inoltre il vantaggio di essere scarsamente intrusivi da consentire uno studio del consumatore senza arrecare in quest’ultimo particolare disturbo.

All’interno degli store permettono al consumatore di:

  • Avvicinarsi ad un oggetto per riuscire ad ottenere maggiori informazioni direttamente sullo schermo del proprio orologio.
  • Pagare senza mettere mano al portafoglio, grazie allo sfruttamento della tecnologia Nfc che agisce come i beacons presentando però un raggio di azione molto più limitato e in grado quindi di garantire una maggiore sicurezza.
  • Ricevere notifiche push su sconti e promozioni in corso.
  • Realtà aumentata

Assistenti virtuali, virtual fitting rooms, totem che fungono da personal shopper, vetrine che forniscono informazioni sui prodotti anche quando i negozi sono chiusi…queste sono srealtà_aumentataolo alcune delle novità che la realtà aumentata sta contribuendo a produrre nel settore retail.

Secondo l’Augmented/Virtual Reality Report 2015 stilato da Digi-Capital, il giro di affari nel settore della realtà aumentata nel 2020 ammonterà a 120 miliardi di dollari.

  • Stampanti 3D

stampanti-3dLe stampanti 3D consentono una riduzione dei costi lungo la supply chain e la localizzazione di molte attività, migliorando al contempo il time to market. Non sarà più necessario avere a priori una panoramica sulle abitudini di consumo del proprio target di riferimento ma, grazie alla possibilità di produrre oggetti in tempo reale, potranno essere soddisfatte le esigenze di ciascuno senza la necessità di effettuare studi di marketing a monte.


Il ruolo di zero12, boutique tecnologica ed innovativa, è quello di affiancare i clienti nel raggiungimento dei loro obiettivi di business guidandoli nella scelta delle migliori tecnologie e supportandoli al fine di aiutarli a sfruttare al meglio la tecnologia digitale sia essa web, mobile, Cloud o basata sul nascente mercato dell’Internet of Things.

Se vuoi parlare di innovazione non esitare a contattarci anche solo per un bicchiere di vino (da buoni veneti 🙂 ), siamo sempre pronti ad accogliere nuove idee!

Leave a Comment