I Mobile Worker in Italia sono tantissimi, 13 milioni secondo le stime dell’Osservatorio Mobile Entrprise della School of Management del Politecnico di Milano e ricoprono sia posizioni managariali che prettamente operative, come i 770 mila manutentori e installatori sparsi nel territorio.

Per chi lavora in mobilità garantire un’efficiente produttività è un’esigenza molto spesso difficile da raggiungere.
Per questo motivo sta aumentando progressivamente la ricerca di strumenti ad hoc, tanto da aver già generato nel mercato Mobile Enterprise in Italia un aumento del 10%.
Un ulteriore margine di crescita è già previsto ed è stimato a 2.700 miliardi di euro nel 2016.

Le Mobile Enterprise possono essere classificate in tre specifici segmenti:

1. I Mobile Device, comprendono il 67% del mercato.

Sono riconducibili alla componente Hardware e capitanati dagli Smartphone già presenti nel 91% delle imprese prese in considerazione dall’Osservatorio Mobile Enterprise*. Tale categoria comprende anche strumenti di più recente commercializzazione (vedi grafico sottostante).

grafico_Business_App_Mobile

 

2. Le Mobile Biz App, rappresentano il 25% del mercato italiano.

Note anche come Business App, si differenziano tra:

  • Prettamente operative come le applicazioni a supporto della forza vendita o i sistemi di Field Force Automation utilizzati principalmente da installatori e manutentori per coordinare e automatizzare gli interventi sul campo.
  • Applicazioni a supporto delle ordinarie pratiche aziendali per la gestione della logistica o per lo svolgimento di operazioni legate al management aziendale (compilazione nota spese, gestione ferie e permessi, ecc.)
  • Legate alla produttività individuale del singolo come le applicazioni per la reportistica oppure per la messaggistica tra i membri di una stessa azienda.

3. Gli Enterprise Application Store, rappresentano il restante 8%.

Consistono in piattaforme di gestione dell’ecosistema Mobile aziendale, contenenti quindi tutte le App autorizzate dall’azienda per i pc e i dispositivi mobili del suo personale.
Gli Enterprise Application Store possono portare grandi vantaggi all’azienda consentendo alle Direzioni ICT di monitorare e gestire, da un unico punto di controllo, tutto l’ecosistema Mobile e sue evoluzioni.
Grazie a tali piattaforme è possibile un maggiore controllo sulle applicazioni installate dal personale e sui relativi costi.

Gartner sostiene che entro il 2017 un’organizzazione su quattro avrà un Enterprise Application Store.

Le Biz App

Tra le tre categorie appena elencate, quella delle Biz App risulta essere la più promettente in termini di crescita.

Ne esistono di diversi tipi, l’Osservatorio Mobile Enterprise le classifica in tre macro-categorie:

  • Operative: legate ai processi di vendita, marketing, manutenzione, trasporto, ecc.
  • Office Practice Automation: a supporto dei processi organizzativo-amministrativi
  • Personal Productivity: a complemento di attività legate alla produttività individuale (strumenti di elaborazione testi, fogli di calcolo, ecc.).

Una delle esperienze di zero12 con le Biz App

Sono diverse le occasioni che ci hanno visto realizzare Biz App: per un noto marchio di arredamento, per la gestione di cantieri edili, per una storica azienda che crea oggetti da collezione.

In uno di questi casi ci è stato chiesto di gestire, mediante un’apposita App, i report realizzati dagli area manager durante le loro consuete visite di supervisione degli store.

In principio tutta la documentazione raccolta durante la visita veniva inserita all’interno del CRM dall’area manager al suo rientro in ufficio.
In questo modo il processo operativo risultava però lento e poco efficiente in quanto le informazioni raccolte venivano inserite nel sistema con giorni di ritardo rallentando il lavoro del back-office e/o degli altri colleghi presso la rete vendita.

E’ sorta dunque la necessità di dotare gli area manager di strumenti mobili capaci di fornire loro la possibilità di interagire con i diversi sistemi informativi aziendali (CRM, gestionale, DAM, ecc.) fornendo quindi un unico punto di accesso al dato sia online che offline.

Attraverso questa soluzione si è velocizzato il processo di monitoraggio della rete vendita,aumentando la produttività degli area manager e dei colleghi grazie alla possibilità di disporre di informazioni lato back-office aggiornate in tempo reale.

Il miglioramento ottenuto grazie all’impiego di Biz App per le attività di monitoraggio ha portato l’azienda ad estendere queste funzionalità anche nell’ambito della raccolta degli ordini e del customer service in store.


Nel 2014 l’uso di Mobile Biz App ha fatto recuperare all’Italia 9 miliardi di euro di produttività (quando correttamente utilizzate ed opportunamente integrate).

E tu hai già preso in considerazione l’idea di rendere più produttiva la tua azienda?

Un’infografica come sintesi dell’articolo:

Mobile_infografica_web

*Intervista a 194 CIO, 200 responsabili sales e marketing, 132 responsabili della logistica, supply chain e operations e 87 responsabili risorse umane.

Leave a Comment